Informazioni sulle parole chiave duplicate

Informazioni sulle parole chiave duplicate

Come la punteggiatura può generare parole chiave duplicate in Microsoft Bing Ads Editor v11.
Importante

Il contrassegno delle parole chiave duplicate non è ancora disponibile in Bing Ads Editor per Mac. Lo sarà comunque a breve.

Una parola chiave viene considerata duplicata se corrisponde a un'altra parola chiave ma varia la punteggiatura. Quando si pubblicano le modifiche in Bing Ads, Microsoft Bing Ads Editor contrassegna le parole chiave duplicate per consentirne la rimozione. La rimozione delle parole chiave duplicate consente di risparmiare tempo e assicurare una copertura completa delle stesse. Se una delle parole chiave è contrassegnata come duplicata, non è necessario gestire entrambe le parole chiave. È possibile rimuovere la parola chiave duplicata o la parola chiave originale senza alcun impatto sulla campagna.

Ad esempio, si immagini di digitare anti-virus come una delle parole chiave e di aggiungere anche anti virus. Quando si pubblicano le modifiche in Bing Ads, la seconda voce (autolavaggio) verrebbe contrassegnata come duplicata. È possibile eliminarla e pubblicare nuovamente le modifiche.

Di seguito è disponibile l'elenco dei caratteri aggiuntivi che Bing Ads Editor cerca e ignora. Se si utilizza uno dei caratteri seguenti ed è presente una parola chiave simile senza tali caratteri, è possibile eliminare in sicurezza una delle parole chiave senza influire negativamente sulla campagna.

virgolette (") e commerciale (&) segno meno (-)
asterisco (*) segno di percentuale (%) parentesi (( ))
parentesi quadre ([ ]) parentesi graffe ({ }) punto (.)
virgola (,) punto interrogativo (?) barra (/)
barra rovesciata (\) due punti (:) punto e virgola (;)
punto esclamativo (!) apostrofo (') parentesi acute (< >)
segno di addizione (+) cancelletto (#)
Note
  • La normalizzazione non fa distinzione tra maiuscole e minuscole, ovvero autolavaggio e Autolavaggio vengono considerati la stessa parola.
  • In Bing Ads Editor viene eseguita la normalizzazione della forma possessiva, ad esempio di Ezio diventa Ezio.
  • Le forme singolare e plurale delle parole non vengono considerate come duplicati dalla normalizzazione. Se si desidera utilizzare sia la forma plurale sia la forma singolare di una parola chiave, fare un'offerta distinta per ognuna di esse. Allo stesso modo, il processo di normalizzazione non ha effetto sugli spazi all'interno di parole o tra parole oppure sugli apostrofi che fanno parte di un nome. Ad esempio, antivirus non è un duplicato di anti virus.
  • Quando si creano parole chiave, è necessario prestare attenzione anche alle regole che tali parole chiave devono seguire.

See more videos...