Procedure consigliate per le campagne acquisti e gli annunci prodotto

Procedure consigliate per le campagne acquisti e gli annunci prodotto

In base ai consigli degli esperti di Bing Ads e degli inserzionisti, è stato compilato un elenco di brevi suggerimenti per la creazione e la gestione delle campagne acquisti e degli annunci prodotto.

Uno degli aspetti più importanti da ricordare quando si utilizzano le campagne acquisiti e gli annunci prodotto è quello di usare le stesse strategie che già si utilizzano per gli altri annunci. L'impostazione del target appropriato, l'utilizzo delle parole chiave negative e l'esecuzione regolare del monitoraggio sono comunque importanti. Quando si configurano le campagne acquisti, è quindi opportuno utilizzare le procedure consigliate che si conoscono già.

Importante

Le campagne acquisti e gli annunci prodotto sono disponibili solo negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Australia, in Francia, in Germania, in India e in Canada (solo in inglese e non nel Quebec).

Introduzione e creazione del catalogoexpando image

Un catalogo di qualità elevata è importante per assicurare alla campagna acquisti un avvio ottimale. Ecco alcuni aspetti da considerare:

  • Non è necessario iniziare da zero: è infatti possibile risparmiare tempo importando i feed e le campagne acquisti di AdWords. È consigliabile esaminare innanzitutto queste informazioni importanti sull'importazione delle campagne acquisti e degli annunci prodotto..
  • Creare e mantenere un catalogo di qualità elevata: elencare tutti i prodotti disponibili nel catalogo e assicurarsi di mantenere aggiornati i campi sulle scorte e sulla disponibilità. Aggiornare il feed del catalogo quotidianamente.
  • Compilare il maggior numero di attributi possibile per ogni offerta di prodotto: maggiore è il numero di informazioni che si rende disponibile nel catalogo, maggiori saranno le probabilità che gli annunci prodotto vengano visualizzati per le query pertinenti. L'inclusione di attributi come le etichette personalizzate, di una categoria di Bing e di una categoria di Merchant risulta particolarmente utile. Una descrizione ben scritta e completa consente inoltre di ottenere un numero maggiore di impressioni.
  • È preferibile evitare la categoria "Varie" o "Altre".
  • Utilizzare immagini di qualità elevata: le immagini devono essere 220x220 pixel o più grandi. Verificare e ottimizzare le immagini in modo che illustrino il prodotto nel modo più pertinente per i propri clienti. L'immagine che si utilizza deve essere facilmente riconoscibile come il prodotto designato.
  • Verificare spesso il feed del catalogo e individuare gli eventuali errori: provare a risolvere gli errori durante ogni aggiornamento del catalogo per evitare un backlog.
  • Utilizzare un unico negozio: Se si è un aggregatore, è consigliabile utilizzare un unico negozio e suddividere i feed dei venditori in cataloghi diversi.
Immaginiexpando image

Le immagini consentono agli annunci prodotto di distinguersi. Ecco alcuni suggerimenti sulle immagini da includere:

  • Utilizzare immagini di qualità elevata: le immagini devono essere 220x220 pixel o più grandi. Verificare e ottimizzare le immagini in modo che illustrino il prodotto nel modo più pertinente per i propri clienti. L'immagine che si utilizza deve essere facilmente riconoscibile come il prodotto designato.
  • Nessuna filigrana: Le immagini non devono includere filigrane, "Spedizione gratuita" o altro testo promozionale.
  • Nessun segnaposto: Non utilizzare "Immagine non disponibile" o altri segnaposto simili. Gli annunci contenenti questi segnaposto non verranno visualizzati.
  • Controllare i bordi: Utilizzare uno spazio bianco minimo attorno all'immagine, in genere circa il 10% dell'immagine. È possibile che le immagini con uno spazio bianco superiore al 60% non vengano visualizzate.
Annunci prodottoexpando image

Le procedure consigliate per gli annunci prodotto sono simili a quelle che vengono eseguite per gli annunci di testo ad eccezione dell'aggiunta di testo promozionale:

  • Creare più di un annuncio per ogni gruppo di annunci: creare più annunci con testi promozionali diversi per verificare quale annuncio ha più successo. La funzionalità per il testo promozionale non è ancora disponibile in tutti i paesi o aree geografiche. Il testo promozionale può comunque essere immesso, ma è possibile che non venga visualizzato negli annunci. A breve questa funzionalità sarà disponibile per tutti.
  • Utilizzare un testo promozionale significativo: evidenziare le offerte univoche e i punti chiave che si applicano a tutte le offerte in un gruppo di prodotti. Il testo promozionale consente di aumentare il valore dell'annuncio, differenziare l'annuncio e catturare l'attenzione. È stato inoltre dimostrato che il testo promozionale determina un aumento del tasso di clickthrough.
  • Utilizzare parole chiave negative: anche se le campagne acquisti non utilizzano le parole chiave per attivare gli annunci prodotto, è comunque possibile utilizzare parole chiave negative per impedire la visualizzazione dei prodotti in risposta a query non pertinenti o dal rendimento scarso.
Definizione del budgetexpando image

Quando si crea una campagna acquisti, è necessario considerare il costo degli annunci prodotto oltre a quello degli altri annunci.

  • Impostare il budget della campagna acquisti nel contesto del budget specificato per gli altri annunci: inizialmente prendere in considerazione l'idea di specificare per le campagne acquisti un budget simile a quello che si definirebbe per le parole chiave degli stessi prodotti. Alcuni inserzionisti ritengono che allocare il 30% del budget totale alle campagne acquisti rappresenti un buon punto di inizio.
Offertaexpando image

Come per gli annunci di testo, è necessario impostare e monitorare le offerte per gli annunci prodotto per assicurarsi che il rendimento della campagna sia quello previsto:

  • Non sottostimare le offerte: poiché gli annunci prodotto competono con gli annunci di testo per ogni query, le offerte devono essere equivalenti a quelle per gli annunci di testo, almeno finché non viene consolidata una cronologia dei clic. Impostare quindi le offerte iniziali su un importo uguale o maggiore delle offerte correnti per le parole chiave che meglio corrispondono a tale prodotto o gruppo di prodotti.
  • Specificare offerte maggiori per i prodotti con rendimento elevato: man mano che gli annunci prodotto ricevono impressioni e clic, è consigliabile monitorare il loro rendimento e modificare le offerte se necessario. Potrebbe ad esempio essere utile specificare offerte più alte per i prodotti con il rendimento migliore per acquisire una quota impressioni e massimizzare l'utile sugli investimenti.
  • Impostare le rettifiche offerta per i gruppi di destinatari che utilizzano smartphone e tablet: Per raggiungere i gruppi di destinatari che utilizzano dispositivi mobili, è consigliabile modificare gli incrementi dell'offerta per gli smartphone e i dispositivi tablet (da -100% a +100%) nell'interfaccia utente della campagna.
  • Non ignorare gli annunci con un rendimento scarso: controllare gli annunci con un rendimento scarso per verificare che la presenza di offerte basse non stia limitando l'esposizione dell'annuncio.
Ottimizzazioneexpando image

Ecco un altro paio di aspetti da considerare quando si crea la campagna e soprattutto dopo averla avviata:

  • Utilizzare la priorità della campagna: impostare la priorità di campagne acquisti specifiche su Alta per fare in modo che abbiano la precedenza sulle altre campagne. Se si imposta la priorità di una determinata campagna su Alta, gli annunci di tale campagna verranno visualizzati più spesso rispetto a quelli delle altre campagne la cui priorità è impostata su Bassa o Media. In modo analogo, una campagna acquisti con priorità impostata su Media avrà la precedenza sulle altre campagne con priorità predefinita Bassa.
  • Monitorare la differenza tra il rendimento degli annunci di testo e quello degli annunci prodotto nel tempo: gli annunci di testo e gli annunci prodotto hanno CPC, CTR e tassi di conversione diversi. Utilizzare i report di Bing Ads per monitorare il rendimento e apportare le ottimizzazione necessarie nelle offerte, nei gruppi di prodotti e nei budget per raggiungere gli obiettivi aziendali.
  • Test, test e ancora test: come per gli annunci di testo, l'esecuzione di test è fondamentale per determinare un successo a lungo termine. Provare versioni diverse di testi promozionali e immagini alternative, nonché la granularità dei target prodotto. Potrebbe ad esempio essere possibile scoprire che i target prodotto basati su prodotti oppure obiettivi aziendali specifici hanno un rendimento migliore di un target che include un vasto gruppo di prodotti.
  • Utilizzare URL di destinazione personalizzati per monitorare il rendimento del target prodotto: in modo analogo all'utilizzo di URL di destinazione specifici per parole chiave specifiche, è possibile impostare URL di destinazione specifici per gruppi di prodotti specifici. È quindi possibile monitorare le visite a tali pagine individuali per valutare il rendimento dei diversi gruppi di prodotti.
  • Utilizzare i report di Bing Ads disponibili: monitorare il rendimento mediante i report corrispondenti che includono i report specifici degli annunci prodotto e delle campagne acquisti. I report includono il report acquisti, che si trova sulla scheda Dimensioni, il report Condivisione della voce e il report dei termini di ricerca.

See more videos...