Come aggiungere un tag UET al proprio sito Web

Come aggiungere un tag UET al proprio sito Web

Dopo aver creato un tag UET, è necessario aggiungerlo al proprio sito Web. Questo articolo include informazioni su come eseguire questa operazione mediante uno strumento di gestione dei tag o per i siti Web di tipo applicazione a pagina singola (SPA).
Importante

Per aggiungere il codice di monitoraggio del tag UET, è necessario essere in grado Udi modificare il codice del proprio sito Web. Se non si sa come procedere per modificare il codice, rivolgersi al proprio webmaster.

Il passaggio successivo dopo la creazione di un tag UET è l'aggiunta del codice di monitoraggio del tag UET al proprio sito Web. È consigliabile che l'utente o il webmaster lo aggiunga in ogni pagina del sito Web nella sezione dell'intestazione o del corpo. In alternativa, se il sito Web dispone di una pagina master, è possibile aggiungerlo in tale pagina una sola volta per includerlo in tutte le pagine del sito.

Quando si utilizzano i tag UET, sono disponibili alcune opzioni. È possibile aggiungere il codice di monitoraggio del tag UET direttamente nel codice del sito Web mediante JavaScript oppure utilizzare uno strumento di gestione dei tag di terze parti. Il vantaggio di uno strumento di gestione dei tag è che consente di gestire i tag del sito Web in un'unica posizione. Se il sito Web viene creato su una piattaforma (come Shopify o WordPress), è inoltre possibile utilizzare tale sistema per aggiungere il tag UET.

Nota

È possibile aggiungere il codice di monitoraggio del tag UET in qualsiasi punto della sezione dell'intestazione della pagina Web (prima del tag head di chiusura "</head>") o della sezione del corpo (prima del tag body di chiusura "</body>").

Aggiungere il codice di monitoraggio del tag UET direttamente nel proprio sito Webexpando image
Se il codice di monitoraggio viene copiato oppure si dispone di una versione del codice di monitoraggio scaricata o ricevuta tramite e-mail, è possibile incollarlo nel sito Web e andare direttamente al passaggio 5.
  1. Fare clic sulla scheda Campagne e quindi su Monitoraggio conversioni nel riquadro sinistro.
  2. In Monitoraggio conversioni fare clic su Tag UET.
  3. Nella tabella individuare il tag UET che si desidera utilizzare e fare clic su Visualizza tag nella colonna Azione.
  4. Nella casella Codice di monitoraggio tag UET fare clic su Copia e quindi su Fine.
  5. Incollare il codice di monitoraggio del tag UET in ogni pagina del sito Web oppure nella pagina master, nella sezione dell'intestazione o del corpo. Nell'immagine il codice di monitoraggio del tag UET viene incollato nella parte superiore della sezione del corpo della pagina Web.
    Tag UET
Aggiungere il codice di monitoraggio del tag UET mediante uno strumento di gestione dei tagexpando image

Gli strumenti di gestione dei tag sostituiscono i tag statici con tag dinamici che risultano più semplici da implementare e aggiornare. Il tag dinamico è un contenitore, un piccolo frammento di codice che consente di inserire dinamicamente tag nel proprio sito Web. Il tag contenitore è in pratica un bucket che contiene altri tipi di tag.

UET funziona con tutti i principali sistemi di gestione dei tag. Di seguito è disponibile l'elenco dei sistemi di gestione dei tag attualmente verificati e supportati con collegamenti alle istruzioni per il loro utilizzo:

Aggiungere il codice di monitoraggio del tag UET mediante la piattaforma del sito Webexpando image

UET è progettato per funzionare con tutte le principali piattaforme di siti Web. Di seguito è disponibile l'elenco delle piattaforme di siti Web attualmente verificate e supportate che consentono di installare tag UET. L'elenco include anche collegamenti alle istruzioni per il loro utilizzo:

Note
  • Per vedere un esempio di codice di monitoraggio del tag UET JavaScript installato nel corpo di una pagina Web, visitare questa pagina Web (disponibile solo in inglese), fare clic con il pulsante destro del mouse sulla pagina Web e quindi scegliere Visualizza sorgente o Visualizza sorgente pagina in base al browser.
  • Mentre le pagina Web viene caricata, attiva il tag UET creando diverse richieste HTTP. La richiesta più importante è quella per "bat.bing" (ovvero quella simile a "http://bat.bing.com/action/0?ti=..."). Questa richiesta trasmette a Bing Ads informazioni sulle visite degli utenti alla pagina Web. È possibile utilizzare strumenti di terze parti come Fiddler per monitorare tutte le richieste che il browser crea quando la pagina Web viene caricata.

Utilizzo dei tag UET con siti Web di tipo applicazione a pagina singola

Anche se sono abbastanza diffusi, i siti Web di tipo applicazione a pagina singola (SPA) sono difficili da monitorare. In un sito SPA il contenuto viene caricato dinamicamente senza che si verifichi un tipico evento di navigazione. In un certo senso, la pagina viene caricata una volta sola. Dal punto di vista dell'analisi e del monitoraggio degli obiettivi, è tuttavia necessario trattare ogni navigazione distinta come il caricamento di una nuova pagina.

Come procedere per abilitare i tag UET nei siti SPAexpando image

Nei siti Web SPA è necessario utilizzare il codice di monitoraggio del tag UET JavaScript. Gli eventi SPA vengono attivati utilizzando la stessa sintassi degli eventi personalizzati, con l'azione 'page_view' e il parametro 'page_path' obbligatorio ('page_title' è facoltativo). Il parametro 'page_path' deve iniziare con '/'. Esempio:

window.uetq = window.uetq || []; 
window.uetq.push('event', 'page_view', { page_path: '/spa_page' });

Di seguito sono illustrati tre modi diversi di attivare gli eventi SPA. Si tenga presente che è consigliabile utilizzare il primo modo. Per ogni opzione, è disponibile una pagina Web di esempio che è possibile visitare per vedere come funziona il codice appropriato.

  • Modifica del contenuto: Un evento SPA viene attivato ogni volta che l'applicazione carica contenuto dinamico. In questo caso, l'URL effettivo viene automaticamente inviato in un evento pageLoad standard al primo caricamento. È possibile utilizzare questo URL negli obiettivi di destinazione. Ogni evento personalizzato attivato nella prima pagina verrà associato a tale URL. Ogni evento SPA genererà un evento pageLoad con l'URL SPA, che non deve necessariamente essere un percorso caricabile. È possibile fare riferimento a questi URL anche negli obiettivi. Qualsiasi evento personalizzato attivato dopo un evento SPA verrà associato solo all'evento pageLoad SPA, ovvero non all'URL originale.
  • Tutte le pagine: Un evento SPA viene attivato in tutte le pagine, incluso il caricamento iniziale. Questo scenario è analogo a quello precedente, ad eccezione del fatto che l'evento pageLoad automatico non viene utilizzato. Poiché l'attivazione viene comunque eseguita, è importante ordinare gli eventi in modo che l'evento SPA venga attivato prima di qualsiasi altro evento personalizzato. Se vengono attivati senza applicare tale ordine, è possibile che alcuni o tutti gli eventi vengano associati all'evento pageLoad automatico (e all'URL originale), anziché all'evento pageLoad SPA (e all'URL SPA che include page_path).
  • Tutte le pagine con disabilitazione automatica: Un evento SPA viene attivato in tutte le pagine e il caricamento automatico della pagina viene disabilitato. Questo comportamento viene ottenuto aggiungendo "disableAutoPageView: true" nei parametri di inizializzazione. Nota: non modificare il frammento di codice direttamente per la disabilitazione. Questo scenario è analogo al precedente ma non richiede che l'evento SPA venga attivato per primo al caricamento della pagina iniziale. È comunque necessario che gli eventi SPA successivi vengano attivati prima di qualsiasi evento personalizzato associato a tali eventi. In caso contrario, l'evento personalizzato verrebbe attribuito all'evento SPA precedente.

See more videos...