Come utilizzare le espressioni regolari quando si crea il tipo di obiettivo URL di destinazione o Evento personalizzato

Come utilizzare le espressioni regolari quando si crea il tipo di obiettivo URL di destinazione o Evento personalizzato

Informazioni su come utilizzare le espressioni regolari per creare gli obiettivi di conversione URL di destinazione o Evento personalizzato.

Che cosa sono le espressioni regolari: Le espressioni regolari, spesso abbreviate come regex, vengono considerate una tecnologia per eseguire la corrispondenza di stringhe. I sistemi che supportano le espressioni regolari consentono agli utenti di utilizzare una stringa speciale, denominata schema, creata utilizzando le regole delle espressioni regolari, per eseguire ricerche di stringhe complesse. Questa tecnologia è destinata agli utenti tecnici avanzati ed è estremamente efficace. Ulteriori informazioni

Quando utilizzare le espressioni regolari nel tipo di obiettivo URL di destinazione: Bing Ads consiglia agli inserzionisti di inserire un tag nel proprio sito Web e creare più obiettivi. Nella maggior parte dei casi gli inserzionisti desiderano tenere traccia delle visite a pagine specifiche come conversioni, ad esempio la pagina di conferma dell'ordine o la pagina di ringraziamento. Per soddisfare le proprie esigenze, questi inserzionisti creano obiettivi di tipo URL di destinazione. Il tipo di obiettivo URL di destinazione supporta 4 tipi di condizioni che gli inserzionisti possono specificare nell'URL.

  • Uguale a: In questo caso la stringa di input deve corrispondere esattamente all'URL in cui l'evento UET è stato attivato. Le parti http(s) e www vengono ignorate, mentre il resto della stringa deve corrispondere. Ad esempio se gli inserzionisti specificano una stringa di input abc.com e l'URL è http://www.abc.com o https://www.abc.com (o viceversa), Bing ads la considera corrispondente.
  • Inizia con: In questo caso devono corrispondere i caratteri dal primo all'ultimo della stringa di input. Le parti http(s) e www vengono ignorate, mentre il resto della stringa deve corrispondere. È consigliabile utilizzare questa opzione quando gli URL delle pagine in genere non variano ma includono nelle parti finali parametri aggiuntivi che si desidera escludere. Ad esempio se si specifica una stringa di input abc e l'URL è http://www.abc.com o https://www.abc.com (e viceversa), Bing Ads la considera corrispondente.
  • Contiene: Quando si utilizza questo operatore, Bing Ads verifica se la stringa di input è presente in un punto qualsiasi dell'URL segnalato nel tag UET. Questa opzione non è presente in UET v1, ma sarà supportata in UET v2.
  • Espressioni regolari: questa opzione viene utilizzata quando nessuna delle opzioni precedenti è in grado di esprimere le condizioni necessarie per verificare la corrispondenza degli URL delle conversioni.

Di seguito sono disponibili alcuni esempi con i relativi Regex:

Descrizione URL di destinazione Espressione regolare
Cerca una stringa specifica nell'URL, ad esempio OrderId. Equivale all'opzione Contiene. www.contoso.com/checkout"
&orderid=5467
orderid=
Si supponga che anziché contare ogni ordine di prodotto come conversione, si desideri tenere traccia degli ordini in cui un utente acquista gli articoli costosi, ovvero fancyjewelry o fancycar http://yourawesome
company.com/products/fancy
jewelry/checkout.html

http://yourawesome
company.com/products/fancy
jcar/checkout.html

http:\/\/yourawesome
company\.com\/products\
/((fancyjewelry)|(fancycar))\
/checkout\.html

  • \ è il carattere di escape da
    utilizzare con \ e .
  • | viene utilizzato per esprimere
    le condizioni OR
  • Utilizzare le parentesi per il raggruppamento
Si supponga che gli URL di conversione abbiano sottodomini diversi. http://domain1.yourawesome
company.com/products/fancyjewelry/
checkout.html

http://domain2.yourawesome
company.com/products/fancycar/
checkout.html

http:\/\/[a-z]*[0-9]*\.yourawesome
company\.com\/products\/
((fancyjewelry)|(fancycar))
\/checkout\.html

  • * è un carattere jolly
  • [a-z] implica qualsiasi lettera dell'alfabeto
  • [0-9] implica qualsiasi numero

Quando utilizzare le espressioni regolari nel tipo di obiettivo Evento personalizzato: In breve, Bing Ads richiede che gli inserzionisti segnalino i valori per uno o più dei parametri seguenti quando si verificano eventi personalizzati e creino obiettivi di tipo Evento personalizzato specificando quali valori di questi parametri rendono un evento personalizzato idoneo per essere considerato una conversione. Per ulteriori informazioni, vedere Come segnalare eventi personalizzati con UET

  • Categoria evento - Categoria dell'evento che si desidera monitorare. Ad esempio, "video".
  • Azione evento - Tipo di interazione utente che si desidera monitorare. Ad esempio, "riproduzione" o "sospensione"
  • Etichetta evento - Nome dell'elemento che ha causato l'azione. Ad esempio, "trailer" o "retroscena"
  • Valore evento - Valore numerico associato all'evento. Ad esempio, la lunghezza del video riprodotto

I primi tre parametri di questi quattro, ovvero Categoria evento, Azione evento ed Etichetta evento consentono di specificare espressioni regolari. Le regole delle espressioni regolari sono le stesse descritte in precedenza per gli obiettivi di tipo URL di destinazione.

Note
  • Nel caso in cui né l'inserzionista, né il supporto tecnico di Bing Ads sono in grado di definire un regex per gli URL di conversione dell'inserzionista, l'inserzionista può fornire un nuovo tag UET, inserirlo solo nelle pagine di conversione e creare un obiettivo URL di destinazione con una condizione fittizia (ad esempio Contiene) che venga sempre valutata True. Poiché il tag verrà attivato solo negli URL di conversione, solo le visite a tali pagine verranno registrate come conversioni.
  • Quello delle espressioni regolari è un argomento complesso. Sono disponibili strumenti gratuiti online (ad esempio: http://www.regexr.com/) che possono assistere nella creazione e nella convalida degli schemi delle espressioni regolari con gli URL di conversione.

See more videos...